Artigiani-Commercianti : I rata INPS per il 16 Maggio

Artigiani-Commercianti : I rata INPS per il 16 Maggio

E’ in scadenza per il 16 Maggio la I° rata di contributi per l’anno 2014 per Artigiani-Commercianti

Adempimento in vista per gli artigiani e i commercianti. Infatti, entro il 16 maggio 2014 i lavoratori autonomi Artigiani-Commercianti dovranno procedere al versamento della I rata 2014 del contributo fisso e alla prima rata dei contributi relativi al minimale di reddito, per periodi pregressi qualora dovuti. A tal proposito ricordiamo che, a seguito del graduale incremento contributivo introdotto dalla manovra “Salva-Italia” (L. n. 214/2011), i valori contributivi ammontano a:

  • 22,20% per gli artigiani;
  • 22,29% per i commercianti (è compresa la maggiorazione dello 0,09% istituita dall’art. 5 del D.Lgs. n. 207/1996).

Per chi avesse richiesto all’INPS i Codici PIN per l’Accesso in Piattaforma, già a  partire dal 23 aprile 2014, gli artigiani e i commercianti troverà sul sito il prospetto e i modelli F24 precompilati per il versamento dei contributi dovuti per l’anno 2014. Gli F24 sono accessibili dal “Cassetto Previdenziale degli Artigiani e dei Commercianti” nella sezione “Posizione assicurativa – Dati del modello F24”.

Se così non fosse, gli Artigiani-Commercianti possono richiedere tale servizio al proprio professionista abilitato che con i propri codici potrà estrapolare e stampare i modelli F24 precompilati tramite il seguente link : www.inps.it

Importante precisazione da fare è che i contributi dovuti da artigiani e commercianti sono:

  • calcolati sulla totalità dei redditi d’impresa denunciati ai fini Irpef;
  • rapportati ai redditi d’impresa prodotti nello stesso anno al quale il contributo si riferisce (quindi, per i contributi pagati quest’anno, ai redditi 2013, da denunciare in Unico 2014).

Il pagamento del contributo minimo obbligatorio deve essere effettuato in quattro rate, alle seguenti scadenze:

  • 16 maggio
  • 16 agosto
  • 16 novembre
  • 16 febbraio (dell’anno successivo)

Per la corretta compilazione del modello F24 occorre indicare:

  1. il codice sede: codice della sede presso la quale è aperta la posizione contributiva;
  2. la causale contributo;
  3. il codice Inps: il codice rilevato dalla comunicazione inviata dall’Inps con i modelli di pagamento (composto da 17 cifre);
  4. il periodo di riferimento “da”: il mese e anno di inizio periodo contributivo nella forma mm/aaaa;
  5. il periodo di riferimento “a”: il mese e anno di fine periodo contributivo nella forma mm/aaaa;
  6. gli importi a debito versati: importo dei contributi che si versano;
  7. gli importi a credito eventualmente compensati.

I codici da utilizzare all’interno della sezione del modello F24, come sotto allegato, per il versamento sono:

Artigiani-Commercianti

  • AF – contributi dovuti sul minimale (artigiani);
  • CF – contributi dovuti sul minimale (commercianti).

I contributi dovuti sull’eccedenza (acconto e saldo), invece, seguono l’iter di versamento delle imposte dirette.

Share the Post

About Autore

Commenti (2)

  1. Luca :

    Ciao io non ho pagato la rata dei miei contributi in quanto l’inps non mi ha inviato nulla. che devo fare?

    • studiogradelli :

      Spett.le Sig. Luca

      Le facciamo presente che siamo in grado, tramite apposita Delega, di richiedere telematicamente all’Inps il tabulato con i Modelli F24 che dovrà pagare per l’anno 2014; ci contatti e prenda appuntamento che il Nostro personale qualificato che sarà a sua disposizione.
      Sicuri di aver fatto cosa gradita porgiamo
      Distinti Saluti.
      Lo Staff di StudioGradelli.it

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: